Transappenninica-Rotary, ieri la tappa a Spoleto delle auto d’epoca

Transappenninica-Rotary, ieri la tappa a Spoleto delle auto d’epoca

Lunedì 29 aprile alle ore 17 sono giunte a Spoleto, provenienti da L’Aquila, 16 auto d’epoca, alcune  delle quali particolarmente preziose, con i loro equipaggi. Le auto partecipano ad un raid a tappe che, partendo da Ascoli Piceno, sede del Rotary Club  promotore dell’evento, farà tappa a Pescara, poi a L’Aquila, a Spoleto ed infine  proseguirà  verso Orbetello. Le auto sono rimaste in esposizione statica a piazza Garibaldi per circa due ore a disposizione dell’ammirazione degli appassionati.
Il Rotary Club di Spoleto, presieduto dal Dott. Luigi Frigieri,  ha organizzato, con la collaborazione di Umbria Mobilità ed il Comando dei Vigili Urbani, un rapido tour attraverso la città al fine di far conoscere ai partecipanti le bellezze artistiche e culturali di Spoleto,  compreso il museo della Ferrovia Spoleto-Norcia ed il progetto di recupero per un suo uso turistico. La bella manifestazione è stata ideata con lo scopo di raccogliere fondi a favore dell’ospedale pediatrico di Herat in Afghanistan, istituzione di vitale importanza per  quel paese, vista la grave incidenza di patologie naturali e di lesioni da conflitto che coinvolgono i bambini.
Grazie al contributo del Rotary Club di Spoleto e di tutti gli altri Club rotariani sono state raccolte molte migliaia di dollari che serviranno all’acquisto di farmaci ed attrezzature per l’Ospedale.  Alla sera i club ed i partecipanti si sono riuniti all’Hotel dei Duchi per uno scambio di impressioni di viaggio e per progettare future iniziative benefiche.